Terra sacra ( 2016 )

Un gesto rituale, per richiamare il cuore inaridito dell’uomo alle proprie radici e ricontattare il legame perduto tra l’essere umano e la terra, costituiti e originati dalla stessa materia. L’Umanità, accompagnata dai versi di “The Waste Land” di Thomas Eliot, e un mucchio di terra, che contiene l’inizio e la fine della vita, posta al centro di un cerchio bianco, ad evocare il pianeta.

di Giada Fossà e Luca Bellé
performer : Giada Fossà
musica dal vivo : Biagio Francia (2017) / I Lotte (2016)
regia : Luca Bellé
scenografia : Giada Fossà

performance ospite a Festival En Chair et en Son – Benevento (2017) e Festival La Voce del Corpo – Osnago (2016)